Il gatto capofamiglia

Siete delle persone dal carattere mite ed obbediente? Allora guardatevi dai gatti capofamiglia.
So che può sembrare incredibile, ma ho visto intere famiglie vivere per anni ostaggi del proprio gatto.
Il gatto capofamiglia è dispotico, violento, autoritario e collerico. Insomma, ha un vero caratteraccio.

La casa di questo gatto si riconosce dalla palpabile atmosfera di terrore che si respira e soprattutto dal fatto che, quando trasmettono un bel film alla TV, il gatto dorme disteso sul divano mentre il resto della famiglia sta accovacciata sul tappeto.

Di solito il gatto capofamiglia ha una corporatura da operaio portuale, il volto è attraversato da numerose cicatrici, frutto di un’infanzia di borgata.
In quel ring, che è stato il cortile in cui è cresciuto, ha perso anche un occhio. Povera bestia, diranno i lettori più sensibili. Ma basterà vedere lo sguardo cupo e minaccioso dell’occhio sano, per chiedersi se, visto che c’era, non poteva perdere anche quello.
Purtroppo è proprio quest’aria da vittima della società e del destino a muovere la coscienza della sventurata famiglia che se lo porta a casa.

Il processo di conquista del nido familiare è veloce ma non privo di spargimento di sangue. I primi a cadere, sono gli altri animali domestici. Pesci rossi, canarini, cani, cavie, otarie e persino altri gatti. Per il gatto capofamiglia qualunque cosa si muova può rientrare nella sua dieta. Perciò non tarda a dar loro un nuovo posto nel grande ciclo biologico della vita.

In genere a questo punto anche la famiglia più remissiva si ferma e dice “Un momento, chiariamo subito chi è che comanda qui!” Il gatto non può non essere d’accordo. Infatti gli bastano pochi e cruenti scontri fisici per prendere il controllo della casa.
Da quel momento nella famiglia si instaura una dittatura di stampo sudamericano. Il gatto decide a che ora ci si deve svegliare la mattina, cosa e quando mangerà, se il fidanzamento di vostra figlia va incoraggiato o no, dove potete sedervi, chi potete frequentare…..

Come liberarsi di un gatto capofamiglia? Aspettate che si addormenti e provate a telefonare ai carabinieri, a volte vi prendono sul serio e vi mandano una squadra di teste di cuoio. Il gatto reagisce e scatena un conflitto a fuoco di cui, di solito, rimane vittima. Questo è uno dei sistemi più radicali, ma anche il più pericoloso. Perché non è facile rimanere nascosti dietro il divano mentre intorno a voi sibilano i proiettili. Un altro sistema per allontanare questo sgradito ospite, è quello di invitare a cena il vostro vicino, dicendogli di portare i suoi cinque dobermann. Dopo qualche minuto si scatena una furibonda rissa che, in genere, riesce a ridimensionare le ambizioni autoritarie del gatto ed anche la sua morfologia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...